Catalogo

Noi viviamo in periferia – Tutto quello che mi serve veramente sapere l’ho imparato in Bovisa

13.90

Stefano Pellegrini racconta la sua quotidianità immerso nel  ‘mondo parallelo’ della periferia milanese. Luoghi, suoni, colori: uno stile dal taglio ironico che conduce il lettore attraverso aneddoti, pensieri e riflessioni. Racconti di vita tra palazzi, asfalto, tram, negozi e locali.
Integrato da fotografie della periferia urbana di Giancarlo Mongelli, il libro regala una visione alternativa, un microcosmo quasi surreale nel quale immergersi in un connubio tra sorriso e riflessione.

Ti parlo di me

13.00

Un ragazzo francese di fine Ottocento e una ragazza italiana dei giorni nostri, lontani nel tempo, raccontano le loro vite. Le loro vicende personali si intrecciano e si sfiorano a distanza di un secolo. Vite piene ed intriganti che testimoniano un legame profondo per la propria terra, le colline della Provenza per lui, le case colorate di Riomaggiore nelle Cinque Terre per lei, ma anche un continuo viaggio alla ricerca dei propri destini. Una corrispondenza epistolare che coinvolge il lettore e che fa vivere il piacere del viaggio, della scoperta e dell’attaccamento alle origini. Un delicato ed intrigante alternarsi di lettere di coetanei vissuti in epoche diverse fra il mare Tirreno e i borghi della Provenza.

Visioni d’amore color lilla

12.00

Lena ha 35 anni e vive sola, fatta eccezione per la sua gattona ed unico grande amore, Miss Kiki. La sua salute è parzialmente compromessa da una malattia rara, che comunque le consente un’esistenza “normale”. Alle spalle, un passato di violenze psicologiche e delusioni; sembra procedere nella sua vita per inerzia, avvolta da una gigantesca nube di apatia che non riesce a scrollarsi di dosso, nonostante la voglia ed i reiterati tentativi di farlo. Finché, una notte, il suo istinto le permette finalmente, per un attimo, di imbattersi in quello che cerca. Dopo una piacevole uscita con una delle sue amiche storiche, decide di non ritornare immediatamente a casa, bensì di fare una passeggiata notturna nel centro della sua città, per godersi al massimo la sensazione di libertà che le ha suscitato quella serata.
Quando, ad un tratto, viene attirata da una musica in lontananza…

1 2 3