4.48

Come io ti vedo – Pensieri sparsi dell’anima in viaggio con un mostro

Scrivo per lasciare traccia indelebile di ciò che sono, per raccontare il mio viaggio tra sorrisi, anima ed emozioni.

Il viaggio di una donna che vuole vivere e del suo cancro.

Non un diario o il racconto di una malattia, ma un volo radente sul cuore a raccogliere emozioni, sentimenti e sensazioni.

Per avere sempre il sorriso, la speranza.

Autore: Dimensioni file: 490 KB Categoria:
Condividi

“Di tumore si vive”.

La risposta a chi mi chiede come sia la mia vita oggi. La frase che ho fatto mia, che mi ripeto quando tutto sembra andar male.

Un motto, un modo per guardare le cose quando tutto sembra sgretolarsi.

Il mio viaggiare con un compagno scomodo, indesiderato. Con un “mostro” .

La mia vita è cambiata. Totalmente.

Perché un cancro ti cambia: ti sveglia!

All’improvviso, bruscamente. In malo modo.

Ti toglie il fiato, i pensieri. Ti fa restare immobile, come un sacco vuoto.

E ti ritrovi in un attimo a riflettere sul tempo. A quanto ne hai sprecato in cose inutili, a volte stupide. A quante volte hai imprecato per la coda in auto. A quante volte ti sei arrabbiato per non essere riuscito a fare tutto ciò che avevi programmato nella giornata.

Rivedi tutto ciò che ti sembrava importante e ti rendi conto che la maggior parte delle cose non lo fosse.

Avere un tumore non è una passeggiata.

Non lo è davvero.

Un tumore ti trasforma.